Location

La tua barca nella "perla del Tirreno"

Barca da uso esclusivo per garantire agli ospiti serenità e rispetto della privacy, pernottamento e prima colazione inclusa nel prezzo.

Situata nel Porto di Maratea, l’imbarcazione vanta di un’area salotto interna  e di una esterna, con tavolo e divanetti con cuscineria in ecopelle bianca.

Composta da 2 cabine , di cui una armatoriale a prua che ospita un letto matrimoniale, ed una cabina di poppa con 2 letti singoli, comoda e confortevole.

Il bagno è comodo, composto da lavandino, wc e doccia a filo pavimento con tenda,  vi si accede da due porte, una lo collega alla cabina doppia e l’altra con la dinette interna.

La cucina è dotata di un piano a induzione e lavello a scomparsa, e armadietti per riporre materiale e oggetti da cucina.


Una “perla” incastonata nel Golfo di Policastro e affacciata sul Mar Tirreno. Maratea è una località dai versatili paesaggi, dagli inebrianti profumi di mare e fiori, che la rivestono in ogni angolo, di rocce accarezzate dai raggi del sole al punto da creare brillanti giochi di luce.

Il Boat & Breakfast è l’alternativa originale al classico pernottamento in albergo; scegliere di trascorrere una notte in barca e godersi lo spettacolo di un’alba a bordo, è un’esperienza indimenticabile, dove i ritmi del giorno si adeguano a quelli del mare e tutto scorre più lentamente. Una colazione squisita, la lettura di un quotidiano, il piacere di conversare senza fretta, un pranzo ricercato, un suggestivo aperitivo al tramonto, una cena romantica scandiscono le ore del giorno; la notte, invece, lascerà spazio alle emozioni.
Tutto questo senza mai muovere la barca…

L’azzurro del mare e il verde della vegetazione tipica della macchia mediterranea incontra la rocciosa scogliera e insieme circondano splendide spiagge nelle località di Acquafredda, Cersuta, Fiumicello, la Spiaggia Nera, le Secche, Castrocucco. Così il litorale, impreziosito al largo da scogli e isolotti, si snoda per 32 km, intervallato da pareti rocciose alte e ripide che, ora si tuffano nel Mar Tirreno, ora si ritraggono accogliendo calette e spiagge.

A dominare l’incantevole paesaggio, sorge su uno sperone l’antico borgo di Maratea, arricchito da portali e viuzze, archi e palazzi settecenteschi, grotte, torri costiere, e, tra le altre, una accogliente e intima piazzetta. Il centro storico offre una ricca concentrazione di architetture di valore storico, tra cui luoghi di culto, per questa ragione Maratea è denominata anche “la città delle 44 chiese”.

L’abitato della “Perla del Tirreno” è sovrastato dal Monte San Biagio, su cui svetta la Statua del Redentore, noto anche come “Cristo di Maratea”, seconda per dimensioni soltanto a quella di Rio de Janeiro. Sotto la monumentale statua sono aggrappati, ad un fianco del monte, i ruderi dell’antico borgo denominato “castello”, mentre al lato opposto del Cristo si può visitare la Basilica di San Biagio (VI – VII sec. d.C.).

Ad accrescere la bellezza della città è il suo porto che garantisce servizi e accoglienza ai natanti e nelle serate estive diventa una delle attrazioni del posto per i numerosi eventi mondani che ospita.

LA STATUA DEL REDENTORE

Imponente ma rassicurate, con le sue enormi braccia tese, svetta sul punto più alto del Monte San Biagio, sovrastando il centro storico di Maratea e dominando l’intero Golfo di Policastro.

In cemento misto a marmo di Carrara, è una straordinaria opera dello scultore fiorentino Bruno Innocenti, istallata nel 1965. Alta 22 metri, raffigura il Cristo Redentore e dà le spalle al mare, un dettaglio che si definisce solo man mano che ci si avvicina percependone la maestosità.

La statua del Cristo Redentore è il simbolo di Maratea e nel 2015, in occasione del suo cinquantenario, è stata istituita una festa che contempla numerose iniziative celebrative e sportive in suo onore. Ai suoi piedi di dispiegano i resti della città antica, denominata “castello”.

I sapori

La cucina marateota ha una sua originalità fatta di sapori semplici coniugati ad ingredienti provenienti dalle campagne e dal mare ma esaltati da ricette nuove e prelibate.

La pasta lavorata a mano, dai fusilli alle lagane ai maccheroni, è spesso accompagnata da ottimi ragù di carne, ma anche verdure e legumi. Da provare sono anche i salumi, in particolare salsiccia e sorpressata, e i formaggi, come la mozzarella di Massa e i caciocavalli, in genere presentati come antipasti gustosi che precedono portate altrettanto prelibate.

Un vero piacere per il palato è rappresentato da zuppe di pesce, vermicelli al sugo di alici, o ancora alici “a scapici” e chef arditi a volte provano a riproporre il “garum”, una salsa ottenuta dalle interiora di pesce molto utilizzato dai romani. Un must della gastronomia di Maratea è il peperoncino elemento indispensabile che accompagna ed esalta quasi tutti i piatti.

Tra i dolci, sono squisiti i bocconotti, biscotti ripieni di mostarda di uva, i mostaccioli, biscotti a base di pasta di mandorle ricoperti di cioccolato e le zeppole, ciambelle fritte.